Wednesday, December 13, 2017

Bologna, percorsi di scolarizzazione e coeducazione con alunne/i rom

Tuesday, December 12, 2017

Sulla comunicazione audiovisuale

Monday, December 11, 2017

La felicità come consumo.


"Happiness - The story of a rodent's unrelenting quest for happiness and fulfillment", di Steve Cutts
https://www.youtube.com/watch?v=e9dZQelULDk

Dark, fantasy e post apocalittico


進撃の巨人 "Giganti all'attacco" (2015), di Shinji Higuchi

"La scuola sarà sempre meglio della merda"


La scuola è un diritto, andarci un privilegio.
Lorenzo Milani, un anarchico prestato alla scuola

"Don Milani, Lettera a una professoressa - parte prima"
https://www.youtube.com/watch?v=R0uR91mwLIw

"Don Milani, Lettera a una professoressa - parte seconda e ultima"
https://www.youtube.com/watch?v=Slwdj7KvLqw

"Documentario su Don Milani e la Scuola di Barbiana - prima parte"
https://www.youtube.com/watch?v=_jShIVtBods

"Don Milani e la Scuola  di Barbiana"
https://www.youtube.com/watch?v=7lH6L6dBP7U

Mostra del pittore 潘天寿 Pan Tianshou ad Hangzhou

Un podcast sui cinesi in Africa


"Davvero, come si sente dire spesso, la Cina si è comprata l'Africa? Per capirne di più, con il nostro Risciò vi portiamo proprio lì, nel continente africano. Andiamo a verificare se certe affermazioni hanno un fondamento, ovvero se la Cina sta migliorando le condizioni di vita di quei Paesi o se invece sta attuando un nuovo modello di colonialismo. Dall'Angola al Mozambico, ci muoveremo tra città e villaggi per toccare con mano cosa significhi questo incontro ravvicinato con la potenza cinese."

Fonte:
https://www.spreaker.com/user/pianop/s1e05

Frase idiomatiche cinesi

有钱能使鬼推磨
yǒu ​qián ​néng ​shǐ ​guǐ ​tuī ​mò

Traduzione maceratese: "Li sordi fa jì l'acqua per in su"
Traduzione italiana: "I soldi possono permettere ai fantasmi di spingere macine". Ovvero con i soldi è possibile fare di tutto.
 

科学幻想


"Proprio la Cina ha rappresentato la novità più clamorosa degli ultimi anni con l’affermazione di due autori – rispettivamente Liu Cixin (刘慈欣) e Hao Jinfang (郝景芳) – ai premi Hugo 2015 e 2016 nelle categorie romanzo e novelette, rispettivamente con “Il problema dei tre corpi” (三体), edito per Mondadori e “Pechino pieghevole”(北京折叠), pubblicato sulla rivista Robot nr. 79."

Fonte:
http://www.fantascienza.com/23121/fantascienza-in-cina-a-chengdu-una-convention-in-grande-stile

Non so da voi, ma qui dicono bianco...


Cronaca di un viaggio dal Po al Tirreno passando per la neve.

 
"Bruciare sempre, spegnersi mai", recita così quella canzone del gruppo bolognese Lo Stato Sociale. E allora bruciamo questa Festa della madonna con un viaggio della madonna. Tagliare il Po direzione Alpi Marittime per sbucare nel Mar Tirreno. Prima sosta Piacenza, grande e natalizia. "La pittura non ammette progressi collettivi. Cerca vertigini passate", o almeno così sostiene l'artista Nicola Samorì. Il giorno seguente via verso Voghera, Alessandria, la provincia di Cuneo e la neve sui paesini qua e là. Ho chiesto ad un ragazzo africano fuori da un supermercato se nel suo Paese, il Ghana, avesse mai visto la neve. Mi ha detto di no. E mi ha chiesto come mai parlo inglese. "La miglior difesa per me è l'attacco di panico", canta il rapper torinese Shade. Finalmente la Liguria, finalmente il Tirreno. Imperia, piccola e coloratissima. Infine Sanremo, perché Sanremo è Sanremo. E un paesino arroccato come neanche in Tibet, Montalto Ligure. Lì per incontrare un'amica di vecchissima data e conoscere finalmente i suoi due figli. Il bar di Montalto (l'unico in paese) è uno dei bar più belli che abbia mai visto, per il profondo significato sociale e politico che sono solito dare al bar come concetto. Che poi, com'era ovvio che fosse, queste sessantadue ore sono volate come Usain Bolt sui cento metri. Siete proprio liguri. Ulivi, pastis e De André. La bagna càuda. Il peso forma. Ahi permette signorina. I quotidiani comunisti. Pazza Ikea di far l'amor con lui. Brrr, Brancamenta (qualcuno sa perché). Ultimo stato. Ultimo stadio. Disastro deambulante. Attenti ai cinghiali. Poteva finire male, invece è finita in una casa abbandonata tra i monti che per abitarci devi davvero odiare il resto dal mondo dal profondo del cuore. Sbagli solo quando parli. Eri più bella come antitesi. Mi han suonato il clacson perché andavo troppo piano. La lista d'attesa. La lista della spesa. Il processo. I romanzi. Il cane è ancora il miglior amico dell'uomo. E anche l'unico. La stufa a legna. I ponti di epoca romana. I personaggi incredibili. La Panda 4x4. Senza un sedile. La vecchia Liguria. La Vecchia Romagna. Le vecchie amicizie. La nebbia. La neve. L'autostrada. La strada piena di neve. Gli incidenti stradali. Ed è di nuovo Mantova.    
 
la neve, d'inverno
fiocca devi saper

路上 Dal Po al Mar Tirreno, immagini dalla strada












利古里亚 Immagini da Montalto Ligure (IM)














皮亚琴察 Immagini da Piacenza












Wednesday, December 06, 2017

I bambini dello Yemen non fanno notizia.

Esistenzialismo brasiliano negli anni ‘30


"Limite" (1931), di Mario Peixoto

Tuesday, December 05, 2017

Da far riflettere.


"Vent'anni fa, in provincia di Modena, sedici bambini tra i comuni di Massa Finalese e Mirandola furono allontanati per sempre dalle loro famiglie, accusate di far parte di una setta di satanisti pedofili. Ma questa storia, proprio come le vecchie audiocassette, ha due lati. In quale dei due si nasconde la verità?"
di Pablo Trincia e Alessia Rafanelli
con la collaborazione di Gipo Gurrado, Marco Boarino, Debora Campanella

Ho ascoltato a tempo perso e senza eccessivo interesse questo servizio di indagine e ricostruzione di una complessa e amarissima storia italiana degli anni novanta. Non so quanto i giornalisti abbiano romanzato il tutto, sicuramente c'è bisogno di suspense e carne sul fuoco per rendere appassionante un giallo, reale o fantastico che sia. Io non so (chi lo sa?!) dove sia la verità, chi abbia mentito, chi disinformato, chi depistato. Il risultato è stato condannare persone comuni ad anni di reclusione e, peggio ancora, alla pena di non vedere mai più i propri figli. Non so chi sia stato vittima e chi carnefice. Di sicuro una storia del genere, da qualunque parte la si guardi, ha molto da far riflettere.

"Veleno", dal sito di Repubblica:
http://lab.gruppoespresso.it/repubblica/2017/veleno/

Rancorosi.


"Non si è però distribuito il dividendo sociale della ripresa economica e il blocco della mobilità sociale crea rancore. Una statistica? L'87,3% degli italiani appartenenti al ceto popolare pensa che sia difficile salire nella scala sociale, come l'83,5% del ceto medio e anche il 71,4% del ceto benestante. Pensano che al contrario sia facile scivolare in basso nella scala sociale il 71,5% del ceto popolare, il 65,4% del ceto medio, il 62,1% dei più abbienti. E tra i ceti più bassi è allarme rosso: sono oltre 1,6 milioni le famiglie che nel 2016 sono in condizioni di povertà assoluta, con un boom del +96,7% rispetto al periodo pre-crisi. Gli individui in povertà assoluta sono 4,7 milioni, con un incremento choc del 165% rispetto al 2007."

Fonte:
www.huffingtonpost.it/2017/12/01/siamo-il-paese-del-rancore-e-della-politica-a-caccia-di-like-lo-dice-il-censis_a_23294196