Tuesday, February 23, 2010

Fastidio e vergogna

E di nuovo, come se fosse la cosa più normale al mondo, la NATO fa strage di civili. Se fosse successo in Italia gli italiani avrebbero bruciato l'ambasciata americana con Berlusconi dentro il giorno stesso. Ma questi sono afgani, barbari pastori musulmani morti di fame, e dunque chissenefrega. In guerra non si ammazza per errore, si ammazza e basta. E l'ipocrisia del potere fa dire al segretario alla Difesa Robert Gates "Facciamo il possibile ma ricordiamoci che è guerra". Il possibile non l'avete mai fatto pezzi di merda, fate solo i vostri sporchi interessi. Ma su una cosa hanno ragione: è guerra. E la guerra è merda. E un governo che appoggia una guerra e un governo che andrebbe preso a sassate prima degli altri. Se un'aula parlamentare serve a discutere una guerra allora quel parlamento non ha ragione di esistere. Ragione è bruciarlo. In nome di quei ventisette "nessuno" morti sotto le bombe NATO in un paese che ha la sfiga di chiamarsi "Afghanistan" e non "occidente".

Articolo da Repubblica