Wednesday, December 30, 2009

L'hanno ucciso davvero...


"Akmal Shaikh, 53 anni, è stato giustiziato in Cina. Era stato condannato nel novembre 2008 perché trovato in possesso di quattro chili di eroina. Ma Shaikh, sposato e padre di tre figli, era anche un cittadino britannico e la vicenda ha creato a Londra rabbia e imbarazzo. [...] La famiglia di Shaikh ha più volte ribadito che l'uomo era affetto da una grave malattia mentale che lo avrebbe reso complice inconsapevole di una banda di trafficanti"

Fonte: Corriere della Sera