Monday, March 06, 2017

Gli esercizi spirituali di Montaigne

"L'arte del vivere di Montaigne – e di un'arte abbiamo pur bisogno - è piuttosto un arte della non- arte, nella misura in cui programma la non-programmaticità del proprio stare al mondo, assume metodologicamente l'assenza di metodo, mira a raggiungere la perfezione, cioè lo stato nel quale si riconosce che non esiste alcuna perfezione, trova il contatto col cosmo nella esplorazione della propria singolarissima ed unica personalità, permette di trascendersi tramite l'estremizzazione della particolarità e di trovare la propria eccezionalità negli elementi che ci accomunano ai nostri simili."

Tratto da "Montaigne, o l’arte della naturalezza" di Francesco Pecchi
https://bibliofilosofiamilano.wordpress.com/2017/02/28/laboratori-di-filosofia-f-pecchi-montaigne-o-larte-della-naturalezza/